lunedì 16 aprile 2012

Jonathan Ferrante

Nome: Jonathan Ferrante
Data di nascita: 27 giugno 1995, Buenos Aires
Nazionalità: Italia
Altezza: 1,73 m
Piede preferito: Destro
Squadra: AS Roma primavera – Campionato primavera
Ruolo: Attaccante
Valore: 350.000 €




La scheda di oggi è dedicata ad un ragazzino ancora molto giovane ma che viene descritto come una grandissima promessa del calcio italiano. Stiamo parlando del classe 95 Jonathan Ferrante, recentemente acquistato dalla Roma grazie ad un blitz di Walter Sabatini, ma seguito in passato da tantissime grandi squadre del calcio internazionale.

Jonathan Alexis Ferrante nasce a Buenos Aires da madre argentina e da padre di origine italiana. Muove i primi passi nell'Argentinos Junior, squadra che ha lanciato Redondo, Riquelme ma soprattutto Diego Armando Maradona. All'età di 9 anni si trasferisce in Italia con la famiglia in seguito all'interessamento di diverse società e per un periodo si allena con il settore giovanile dell' Inter. Nonostante la società nerazzurra lo voglia, non può tesserarlo e il giovanissimo attaccante trascorre un po' di tempo nell'AS San Colombano Calcio (di San Colombano al Lambro nella provincia di Milano), squadra satellite della società interista per le giovanili. Dopo due anni viene tesserato dal Piacenza Calcio giovanili nella stagione 2010/2011 e riesce anche a debuttare nel Campionato Primavera nella gara interna contro il Modena (1-1 al termine). Nella stagione successiva e cioè quella corrente, l'attaccante italo-argentino debutta ufficialmente in Lega Pro e quindi tra i professionisti. Il Piacenza che riversa in gravissime condizioni economiche punta molto sui giovani e lancia Ferrante garantendogli 11 importantissime presenze. Il ragazzo non segna nessuna rete ma attira su di sé moltissimi scout tra cui principalmente Manchester City, Napoli, Fiorentina e Roma. E' proprio la società giallorossa che riesce a chiudere la trattativa a gennaio 2012 per la somma di circa 400.000 € e lo porta a Trigoria aggregandolo alle proprie giovanili tra Allievi e Primavera. A marzo arriva il debutto con la squadra allenata da De Rossi senior (minuti preziosi nelle vittorie contro Nocerina e Napoli) e ad inizio aprile arriva il primo goal con la maglia della Roma, ma con i più giovani, nella sfida Allievi contro il Palermo (2-1 per la compagine romanista). Ad ora è aggregato agli Allievi con la possibilità di andare a rinforzare i ragazzi più grandi impegnati alle fasi finali del campionato.

Jonathan Ferrante è un attaccante centrale molto abile nello smarcarsi e nel posizionamento in campo. Nonostante la giovane età viene descritto come capace di fare reparto da solo, con ottima tecnica e rapidità, condite da quell'agonismo tipicamente argentino che risulta una marcia in più. Ha bisogno inevitabilmente di mettere su peso e crescere in fase realizzativa ma le doti del giovane sono indiscutibili e rappresentano un'investimento nel quale credere fino in fondo.

E' stato convocato nella nazionale italiana Under 17 a novembre 2011 dal C.t Zoratto e non vi è più uscito. Ad ora conta 9 presenze e 2 reti (una nella vittoria per 3-0 contro Cipro e una nella sconfitta 5 a 1 contro la Spagna). Possiede la doppia cittadinanza quindi fino all'eventuale debutto con la nazionale maggiore azzura è convocabile in albiceleste. La speranza è che l'attaccante si imponga ad alti livelli come promette e che i nostri tecnici siano abili nel farlo crescere e non lo trascurino facendo in modo che propenda per la maglia dell'Italia. La Roma si è da subito dimostrata soddisfatta dell'acquisto con un vero colpo di coda del sempre attivo Sabatini. A Trigoria può crescere in un settore giovanile fra i migliori in Italia e in una società che ha un progetto preciso con i giovani. Ferrante si è detto entusiasta dell'esperienza giallorossa ma occhio alle squadre che lo seguono dall'estero, si vocifera di un interessamento del Barcellona, a dimostrazione che il ragazzo vale.


Eccolo con la maglia del Piacenza.


4 commenti:

  1. Francesco Ricci16 aprile 2012 21:58

    Ottimo acquisto per i giallorossi da sempre maestri in questo tipo di trattative!

    RispondiElimina
  2. Francesco Ricci18 aprile 2012 16:45

    Entra oggi (recupero della 9° giornata del girone di ritorno) al posto di Leonardi e fa l'ottavo gol della Roma che vince 9-0 contro il Crotone

    RispondiElimina
  3. Grazie Francesco per l'informazione. E' un giovane molto interessante e speriamo che la Roma possa farlo crescere al meglio per la prima squadra fra due, tre anni. Gli attaccanti hanno particolare bisogno di giocare con continuità. Prendiamo ad esempio Castaignos dell'Inter. Lo seguiamo da quando non aveva ancora debuttato nel Feyenoord PRIMA SQUADRA e credeteci, è un potenziale fuoriclasse. Purtroppo paga l'annata sfortunata dell'Inter che non può rischiare di bruciarlo in una stagione così delicata nella quale i primi a farne le spese sono gli attaccanti che non segnano (Forlan e Pazzini in testa). Eppure non si discute sulla bravura di entrambi. Castaignos come El Shaarawy oppure Lukaku del Chelsea alla loro età non devono fare panchina ma affrontare un campionato competitivo che li faccia maturare (non la primavera italiana o il campionato riserve inglese). La Roma sta puntando forte su Borini, a ragion veduta. Speriamo continui a farlo.

    RispondiElimina
  4. Io ero del suo paese e vi posso dire che è davvero forte! Grande Alex! Zeman lo deve chiamare

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin