venerdì 8 luglio 2011

Granit Xhaka


Nome: Granit Xhaka
Data di nascita: 27 ottobre 1992, Gnjilane
Nazionalità: Svizzera
Altezza: 183cm
Piede preferito: Sinistro
Squadra: FC Basilea - Axpo Super League
Ruolo: Centrocampista centrale, esterno
Valore: 1.500.000€



Il settore giovanile svizzero, anche grazie ai molti talenti slavi naturalizzati, sta vivendo un ottimo periodo. Dopo la vittoria nel Campionato del Mondo under 17 nel 2009, quest'estate è arrivato il secondo posto all'Europeo under 21, dietro solamente ad una Spagna stellare.
Uno dei giocatori che ha partecipato ad entrambe le manifestazioni e che incarna alla perfezione il corso della nuova Svizzera è Granit Xhaka, talentuoso centrocampista del Basilea, di origini albanesi, che però ha scelto la Nazionale elvetica con la quale si è messo in luce in questi tornei.

Granit nasce a Gnjilane, città del Kosovo, ma la famiglia si trasferisce in Svizzera quando lui e suo fratello Taulant (anch'egli giocatore del Basilea classe '91) sono molto piccoli. Insieme a suo fratello inizia a giocare nell'FC Concordia Basilea ed entrambi si trasferiscono nel 2002 nella loro attuale società. Granit gioca nella trafila delle giovanili, ma nel 2006, a soli sedici anni, viene spostato nella squadra under21, per potersi allenare con ragazzi più grandi e maturare il suo gioco. Nella stagione 2009/2010 realizza 11 presenze e 6 gol in questa formazione.
All'inizio della stagione 2010/2011 viene promosso nella squadra principale del team svizzero e poco dopo arriva anche il debutto. Il 28 luglio nel terzo turno dei preliminari di Champions League il Basilea deve affrontare gli ungheresi del Debreceni, l'allenatore Thorsten Fink decide di lasciare spazio ai due giovani più promettenti: Shaqiri e Xhaka. La partita finisce 2-0 in favore degli elvetici e Granit realizza la sua prima rete nel mondo del professionismo con un gran tiro dai venticinque metri che si insacca nell'angolino basso alla sinistra del portiere.
Da li in poi entra sempre maggiormente negli schemi e nelle strategie dell'allenatore Fink e conclude la stagione con l'ottimo bottino di 20 presenze in Axpo Super League e un gol.

Granit è un ottimo centrocampista in grado di proporsi sia in fase offensiva grazie alla sua velocità e all'ottimo tiro, sia a disimpegnarsi in fase di rottura. Può giocare su tutta la mediana e all'occorrenza da esterno di centrocampo grazie anche alla bravura con il destro, suo piede debole. E' un centrocampista moderno che combina atletismo e abilità tecnica, dispone di un ottimo dribbling, e che bene si può adattare a campionati più competitivi di quello svizzero. Granit è un giocatore che apporta sia quantità che qualità al centrocampo del Basilea.

Fin da subito ha messo in chiaro che avrebbe giocato per la Nazionale svizzera, parole confermate anche dalla madre in un intervista con un giornale elvetico. Può contare 12 presenze e 2 gol con la selezione under 17 con la quale ha vinto il Mondiale di categoria nel 2009 disputatosi in Nigeria, 10 apparizioni e 3 gol con la under 19 e 5 partite con la under 21. Inoltre in occasione della partita valevole per la qualificazione all'Europeo 2012 contro l'Inghilterra è stato convocato dal tecnico Ottmar Hitzfield ed ha fatto il suo debutto a livello internazionale con la maglia della Nazionale maggiore svizzera.

Dopo l'ottima stagione appena conclusa e l'Europeo under 21 da protagonista ci si aspetterebbe più "chiasso" mediatico attorno al giocatore, invece l'unica che pare si sia fatta avanti per il giocatore è l'Udinese che avrebbe chiesto informazioni al Basilea. Pare inverosimile che altre società non si siano mosse nell'ombra per avvicinarsi al giocatore ma al momento non se ne hanno notizie. La cosa che appare più probabile è che il centrocampista giochi almeno per un altro anno nel Basilea, anche se bisogna dire che per le qualità di cui dispone sarebbe un elemento importante per molte squadre della Serie A.






Al minuto 2:50 il gol contro il Debreceni in Champions League



Gol nel campionato svizzero contro il Thun




Pubblicato il 08/07/2011

4 commenti:

  1. Mi ricollego con la conclusione del tuo pezzo: è davvero incredibile come un giocatore di questa età, con il suo talento ed un valore di mercato così abbordabile sembri non riscuotere l'interesse delle società italiane. La nazionale Under 21 Svizzera ha messo in vetrina degli ottimi giocatori acquistabili a prezzi contenuti, penso che le nostre squadre dovrebbero guardare con più attenzione a giocatori come Xhaka, Koch, Mehmedi, Klose, Lustenberger e lo stesso Rossini, che in Italia c'è già, ma dovrebbe essere maggiormente valorizzato, viste le sue importanti qualità.

    Mauro

    RispondiElimina
  2. Fez - Adm. del Blog12 luglio 2011 20:11

    Non posso che darti ragione, soprattutto in un mercato folle come quello di quest'anno vedere giovani che hanno dimostrato talento e prospettiva ignorati dalle squadre da di che pensare. Dal mio punto di vista ripeto che Xhaka sarebbe un ottimo elemento per almeno 16 squadre di serie A. Ti do ragione anche sugli altri, ma credo che lui più di tutti meriti le attenzioni delle grandi.

    RispondiElimina
  3. Fez - Adm. del Blog12 luglio 2011 20:23

    Inoltre specifico ulteriormente a tutti i nostri lettori che il valore che noi mettiamo è ripreso da transfermarkt (il più autorevole in materia) e si basa su un valore oggettivo del giocatore NON si riferisce in alcun modo al prezzo di mercato ne tantomeno è un prezzo che decidiamo noi di Prossimi Campioni.

    RispondiElimina
  4. Si, non ho preso come oro colato il prezzo, nè lo faccio con tutti quelli di transfermarkt, ma la valutazione di Xhaka sicuramente è più che abbordabile per le finanze della nostra Serie A.
    Nell'elenco degli svizzeri visti all'europeo under 21 ho escluso volutamente Shaqiri, proprio perchè le sue valutazioni, a differenza di quelli citati, sono già importanti. Concordo anche nel giudicare Xhaka il più talentuoso del lotto.

    Mauro

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin