venerdì 2 marzo 2012

Simone Ganz

Nome: Simone Andrea Ganz
Data di nascita: 21 settembre 1993, Genova
Nazionalità: Italia
Altezza: 1,80 m
Piede preferito: Destro
Squadra: Milan primavera - Campionato primavera
Ruolo: Attaccante, punta centrale
Valore: 200.000 €




Un calciatore è costantemente sottoposto a pressione mediatica. Ci sono calciatori che sono sempre nell'occhio del ciclone mentre altri ci finiscono saltuariamente ma qualsiasi ruolo tu possa interpretare in campo, si crea sempre un' aspettativa su di te e devi essere bravo a non deludere coloro che ti danno fiducia. Questo è lo sport e il calcio è una di quelle discipline nelle quali, visto l'incredibile interesse che suscita, queste dinamiche sono piuttosto evidenti e in un ruolo come quello dell'attaccante possono addirittura valere doppio. E' il caso di Simone Ganz, attaccante della Primavera del Milan e figlio di Maurizio, capocannoniere di serie B con 19 reti nel Brescia (stagione 91-92), capocannoniere della Coppa Uefa con l'Inter (8 reti nella stagione 96-97) e Campione d'Italia con il Milan (stagione 98-99). Eredità pesante quella del babbo, ma il ragazzino si sta facendo valere a suon di goal nelle giovanili del "diavolo" ed è sotto la lente d'ingrandimento di Allegri per la prima squadra.

Simone Andrea Ganz nasce a Genova ma cresce nella scuola Masseroni Marchese a Milano, nella quale allenava il padre. Le sue doti fin da piccolo non rimangono inosservate e presto l'Inter tenta un primo approccio per portarlo nel proprio settore giovanile. Al momento di passare ai nerazzurri però il Milan si inserisce nella trattativa e il ragazzo, di fede rossonera, decide di approdare ai cugini entrando ben presto nelle grazie dello staff tecnico milanista. Dopo una straordinaria stagione disputata negli Allievi e svariate reti messe a segno nei tornei giovanili viene promosso in primavera nella stagione 2010/2011. Dopo buone presenze sotto lo guida di Stroppa, la primavera del club di Berlusconi passa a Dolcetti nella stagione 2011/2012 e il bomber figlio d'arte risulta essere un fedelissimo del tecnico. Quest'anno ha totalizzato ad ora 11 presenze nel Campionato primavera (girone B) con 11 reti messe a segno. Le sue doti e la sua capacità realizzativa che risultano già essere fuori categoria hanno convinto Allegri a farlo entrare presto nel giro della prima squadra e a concedergli addirittura il debutto in Champions League contro il Bate Borisov il primo novembre 2011 subentrando a Robinho (1-1 il risultato finale).

Simone Ganz è un bomber di razza, dotato di una buona capacità tecnica ma soprattutto di un invidiabile senso della posizione. Ha ereditato dal padre il senso del goal ma sembra essere in prospettiva più potente fisicamente. Deve rimanere concentrato durante tutto il match ed acquisire quell'esperienza fondamentale per giocare contro difese ad alto livello ma ha un maestro in casa che può fornirgli consigli preziosi per la sua crescita.

Ha debuttato ad agosto 2011 con l'Italia Under 19 di Evani nella vittoria per 2-1 contro la Russia in amichevole. Ad ora ha collezionato 5 presenze e una rete con la selezione azzurra. Il giovane nato in Liguria probabilmente rimarrà in primavera solo fino al termine della stagione. Il Milan difficilmente lo tratterrà in prima squadra la prossima annata ma piuttosto vorrà trovare un acquirente in serie A o più facilmente nella serie cadetta in modo tale da fargli accumulare esperienza tra i professionisti. Potrebbe fare lo stesso percorso di Matri e Borriello ma con un futuro migliore in maglia rossonera rispetto ai due ex. Non ci stupiremmo se il ragazzo ricalcasse le orme di Mattia Destro che quest'anno è diventato la rivelazione italiana del ruolo insieme a Borini. L'età è dalla sua parte e i suoi mezzi sono importanti. Al Milan sperano di poter tornare a dire: "el segna semper lu" come ai tempi del padre Maurizio.




3 commenti:

  1. Rosario Fortunato2 marzo 2012 16:42

    E' molto più forte del padre.

    RispondiElimina
  2. EccezZziunale2 marzo 2012 19:08

    I Milanisti lo sperano Rosario ;-) Al momento è il vice capocannoniere con 11 goal, davanti c'è il suo compagno di reparto Comi che è fortissimo e ne ha segnati ben 17.

    RispondiElimina
  3. Altra doppietta pazzesca di Ganz....avevo visto il gol in rovesciata contro l'Udinese e pensavo avesse toccato il top. Poi ha fatto contro il Cesena un capolavoro, forse anche migliore....cross di un compagno senza troppe pretese e mezza girata al volo impressionante del puntero. Ottimo davvero.

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin