venerdì 13 maggio 2011

Dennis Praet


Nome: Dennis Praet
Data di nascita: 14 maggio 1994, Leuven
Nazionalità: Belgio
Altezza: 173cm
Piede preferito: Destro
Squadra: RSC Anderlecht - Under 19
Ruolo: Trequartista, centrocampista centrale
Valore: n/d




Dopo Lukaku, l'Anderlecht ha un altro gioiellino nelle proprie giovanili. Parliamo ovviamente di Dennis Praet, trequartista, ma anche regista e centrocampista centrale già punto fermo delle nazionali giovanili belga.

Nato il 14 Maggio del '94 a Leuven, Praet ha iniziato la sua carriera calcistica nelle giovanili del Genk, dove insieme al gioiellino Kevin De Bruyne, era la colonna portante della squadra. L'Anderlecht il 18 Maggio 2010 lo strappa alla concorrenza di Ajax, Lille (già precedentemente entusiasta del talento belga Hazard), Barcellona e, soprattutto, Arsenal, che era stata la squadra più vicina al giovane grazie ad un incontro tra Wenger e lo stesso giocatore avvenuto il 12 Aprile 2010 grazie al quale fa e supera un provino ma alla fine i Gunners decidono di non tesserlo subito. Così l'Anderlecht ne appofitta e gli fa firmare un contratto fino al 2013. Diventa subito indispensabile per l'Anderlecht che vince l'Aegon Future Cup 2011 battendo squadre più forti come l'Ajax, Bayern Monaco e Fluminense. Praet viene eletto Miglior Giocatore del Torneo.

Il ragazzo non ha ancora esordito con la Prima Squadra nonostante le ottime prestazioni con le giovanili.

Giocatore dotato di grandissima tecnica, nel Genk e nelle nazionali giovanili gioca soprattutto trequartista dove sforna tantissimi assist. Ma nelle giovanili dell'Anderlecht si è imposto alla grande da regista "alla Pirlo", davanti alla difesa "protetto" da Aksoy e Musonda. Ha ottima velocità e grandissima visione di gioco. Ha grande personalità e carattere. Un regista non compassato ma che riesce a dare grande velocità al gioco della squadra soprattutto "a palla corta". Può giocare anche come interno di un centrocampo a 3 o centrocampista centrale di un centrocampo a 4. Spesso gli piace partire dalla sinistra per sfruttare il suo destro. Deve sicuramente migliorare nel passaggio lungo e deve diventare leggermente più preciso.

Ha 11 presenze condite da 1 gol con il Belgio Under-16 e da poco ha esordito con l'Under-17.

Come abbiamo già detto, è stato vicinissimo all'Arsenal che lo continua a seguire attentamente. L'Ajax, il Barcellona e il Lille monitorano ancora la sua crescita. Ma ultimamente viene seguito dall'Inter che vedrebbe in lui un possibile nuovo Sneijder e che avrebbe già presentato un'offerta. Inoltre, da registrare anche l'interessamento del Chelsea, che però ha già bloccato De Bruyne, del Milan e della Juventus.

E' un giovane dal futuro sicuro, giocatore già molto maturo, deve sicuramente migliorare nella precisione ma sia dal punto di vista tattico che fisico pare già pronto per un ulteriore salto di categoria, al momento gioca nell'under 19. Spiccata la somiglianza al trequartista olandese dell'Inter sia per carisma che per visione di gioco e qualità nelle giocate. Gli manca un po del senso del gol del nerazzurro, ma questo è un aspetto che sicuramente migliorerà con l'esperienza. Rispetto al suo ex compagno De Bruyne è sicuramente più regista. Giocatore da acquistare subito.






Qui il numero 10 in azione contro il Bayern Monaco durante la Aegon Cup


Stessa competizione, partita contro la Fluminense


Qui in gol nell'under 16 contro la Slovenia



Pubblicato da Ben

1 commento:

  1. bel regista ma lo vedo meglio al napoli

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin