domenica 26 febbraio 2012

Bernd Leno

Nome: Bernd Leno
Data di nascita: 4 marzo 1992, Bietigheim-Bissingen
Nazionalità: Germania
Altezza: 1,91 m
Piede preferito: Destro
Squadra: Bayer Leverkusen - Bundesliga
Ruolo: Portiere
Valore: 7.500.000 €




Dopo Marc André Ter Stegen che difende la porta del sorprendente Borussia Monchengladbach, il giovane Karius che tenta di trovare spazio nell' academy del City e la promessa Vlachodimos che sta crescendo nello straordinario vivaio Stoccarda, vi presentiamo l'ennesimo Under 20 tedesco che si sta imponendo ai massimi livelli non solo in Bundesliga ma anche in Champions League tra i pali di una delle più importanti squadre di Germania: stiamo parlando di Bernd Leno, estremo difensore del Bayer Leverkusen e della Germania Under 21.

Bernd Leno nasce a Bietigheim-Bissingen (comune del distretto di Stoccarda) nel sud della Germania ed entra a far parte a 11 anni delle giovanili dello Stoccarda. In maglia bianco-rossa non può fare altro che crescere al meglio, in una delle società più attente e capaci del panorama tedesco giovanile (Mario Gomez, Sami Khedira, Serdar Tasci, Sebastian Rudy e Aleksander Merkel sono solo alcuni prodotti della società). Dopo 6 anni di trafila entra nella seconda squadra del club nella quale matura più di 50 presenze in due stagioni. Ad agosto 2011 il Bayer Leverkusen lo preleva in prestito semestrale per sopperire alla mancanza di Adler infortunato e il 14 agosto 2011 arriva subito l'esordio in Bundesliga nella vittoria casalinga contro il Werder Brema (1-0). Il 13 settembre 2011 esordisce in Champions League a Londra nella sconfitta per 2-0 contro il Chelsea, diventando il più giovane portiere tedesco a esordire in Champions a 19 anni, 6 mesi e 9 giorni. I pochi mesi in maglia Bayer convincono i vertici del club delle "aspirine" a puntare forte su di lui tanto che viene imbastita una trattativa lampo con lo Stoccarda a novembre 2011 e viene prelevato per la bellezza di 8 milioni di euro con un contratto fino al 2017. Ad ora ha totalizzato la bellezza di 22 presenze nella massima serie tedesca e 7 presenze in Champions League nella quale disputerà gli ottavi di ritorno contro il Barcellona.

Leno è un portiere molto bravo tra i pali e dotato di grande reattività nonostante l'altezza. Ha un buon senso della posizione, è sempre concentrato e possiede un'ottima personalità ma deve migliorare le uscite alte, classica pecca dei giovani portieri. Può essere paragonato in prospettiva ad un giovane Toldo che ha bisogno di minuti e fiducia per trasformare il proprio potenziale e l'esperienza a Leverkusen è forse la migliore per diventare grande con il giusto percorso.

In Germania il futuro della porta della nazionale è assolutamente assicurato: Neuer, i giovani Zieler (classe 89) e Baumann (classe 90) e i baby Leno e ter Stegen (che si contendono i pali dell'Under 21 teutonica) sono tutti affidabili e soprattutto garantiscono continuità di rendimento. Sono estremi difensori titolari nei propri club in Bundesliga a dispetto dell'età e dell'esperienza acquisita. E' svilente pensare che in Italia i nostri portieri più promettenti, Leali e Bardi su tutti, faticano ad essere sempre titolari in Serie B (e non perché siano meno talentuosi dei colleghi tedeschi). Leno è un elemento molto prezioso e non è un caso che su di lui si siano già gli occhi delle big europee. Il Leverkusen gli ha dato la fiducia di cui aveva bisogno per esprimersi ad alti livelli e lui la sta ripagando a suon di parate.









6 commenti:

  1. Rosario Fortunato27 febbraio 2012 15:34

    La nuova generazioni di portieri tedeschi sta producendo i prossimi futuri fuoriclasse nel ruolo.

    RispondiElimina
  2. Bardi, Leali, Donnaruma, Colombi, Perin (per fare solo alcuni esempi) non sono da meno... La differenza è che questi giocano in Serie B mentre gli altri da anni sono in Bundesliga... Titolari... il solito film tutto italiano!!! E si spendono milioni per gli stranieri...

    RispondiElimina
  3. Rosario Fortunato27 febbraio 2012 18:32

    Di quelli italiani il più forte secondo me è Donnarumma!

    RispondiElimina
  4. Anche Leali non è male, anzi

    RispondiElimina
  5. Rosario Fortunato2 marzo 2012 14:03

    Cmq secondo me ter Stegen è più forte di Leno, ma il fatto che abbia giocato titolare nello Stoccarda e nel Bayer Leverkusen lo fa conoscere di più del primo.

    RispondiElimina
  6. Secondo me Ter Stegen ha qualche amnesia di troppo, Leno sembra più freddo. Ad ogni modo due bei portieri. Io come italiano Voto Bardi e Leali... Due pezzi grossi diventeranno. Sono sicuro

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin