mercoledì 26 maggio 2010

FINAL DESTINATION, li amiamo anche per questo...


Ognuno di noi a volte si rende protagonista di infortuni al limite del comico nelle situazioni quotidiane più banali. Parliamo della comicità, della classica buccia di banana che nei cartoni si trova dove non dovrebbe stare, oppure di quella concatenazione di fatalità e disattenzioni che provoca quelle situazioni tramandate come aneddoti della nostra “biografia” dagli amici di generazione in generazione. Se per noi spesso le conseguenze sono esigue, per altri invece possono essere molto più importanti e rischiano di compromettere temporaneamente o in maniera permanente la carriera sportiva e lavorativa. I calciatori spesso si sono resi protagonisti di episodi al limite tra il comico ed il grottesco, ecco un piccolo elenco:

-Darren Barnard (ex centrocampista del Chelsea) mentre camminava tranquillamente nella sua cucina è scivolato sulla pipì del cane e si è procurato una frattura che lo ha tenuto fuori 5 mesi;
-Svein Grondalen (ex difensore del Rosengorg) durante il jogging quotidiano si è infotunato andando a cozzare contro un alce;
-Jari Litmanen (ex centrocampista di Ajax, Liverpool e Barca) ha rimediato un occhio nero a causa di un compagno che ha aperto malamente una lattina di Coca Cola;
-Richard Wright (portiere ex Everton ora all'Ipswich) è rimasto fermo un periodo perchè inciampato sul cartello “vietato calpestare il prato” durante il riscaldamento;
-Rio Ferdinand (difensore dello United) si stirò il legamento del ginocchio perchè aveva tenuto troppo tempo i piedi sul tavolino da caffè davanti la tv;
-David “Calamity” James (ex portiere del Liverpool ora al Portsmouth) si stirò prima un muscolo della schiena tentando di raggiungere il telecomando e poi la spalla mentre pescava una carpa gigante;
-Kasey Keller (potiere ex tottenham e Fulham ora Seattle) si ruppe i denti mentre toglieva le mazze da golf dalla macchina;
-David Batty (ex centrocampista di Leeds e Newcastle) si infortunò per mesi a causa del figlio che lo investì con il triciclo;
-Leroy Lita (ex attaccante del Reading) si è fatto male a letto, “stiracchiandosi” dopo una bella dormita, stiramento alla gamba;
-Darius Vassel (ex attaccante del City e dei Villans) ha deciso di diminuire la pressione all'unghia dell'alluce dolorante con un trapano, causando un'infezione;
-Sebastien Frey (portiere ex Inter ora alla Fiorentina) è scivolato dentro la sua piscina vuota sbattendo spalla sinistra e testa;
-Alessandro Nesta (difensore del Milan) sembra si sia rotto il tendine di una mano con un joypad, a buon intenditor...;
-Darren Bent (attaccante del Sunderland) si è tagliato il tendine di una mano mentre affettava le cipolle;
-Charles Akonnor (ex portiere del Wolfsburg) si è provocato un'emorragia perchè si è infilato l'antenna del cellulare nel naso;
-Kevin Kyle (attaccante del Kilmarnock) a causa di una brocca d'acqua bollente versata dal figlio di 8 mesi suoi suoi testicoli ha passato una notte in ospedale (piccolo birichino...).

Per tutti coloro che hanno paura ora di uscire dalla propria stanza... Tranquilli... Non siamo calciatori !!!

2 commenti:

  1. Un alce???? hahahaha

    RispondiElimina
  2. non dimenticherei santiago canizares che perde gli europei 2002 per una bottiglietta di dopobarba che gli cade su un piede provocando la rottura di un tendine

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin